mercoledì 22 dicembre 2010

Fizzy Friends - Bombe da bagno frizzanti

INGREDIENTI
50% bicarbonato di sodio
25% acido citrico anidro
25% amido (mais o riso) in polvere
colorante
olio essenziale


1) Pesate l'amido e riponetelo in un recipiente. Aggiungete del colorante alimentare liquido, senza esagerare con la dose e mischiate finchè tutto l'amido diventi di un colore uniforme. In alternativa potete anche usare dei coloranti in polvere, ma in questo caso è meglio pre-scioglierli in qualche goccia d'acqua e poi aggiungerli all'amido. Se volete fare delle bombette profumate, è questo il momento per aggiungere uno o più oli essenziali. (Per 80 gr di preparato io ho utilizzato 30 gtt di oli essenziali). Mischiate accuratamente.

LITTLE TIP: è un'ottima strategia colorare e profumare l'amido e poi lasciarlo asciugare per qualche ora. In questo modo la piccola parte di acqua contenuta nell'amido non farà reazione nel momento in cui dovrete unire amido e acido citrico anidro. Il rischio è che l'acqua faccia frizzare le bombe già in fase di preparazione, rovinando così sia la ricetta (le bombe aumenterebbero di volume, si gonfierebbero) sià il risultato (una volta in acqua non frizzerebbero a dovere).


2) Unite in un'altra ciotola acido citrico e bicarbonato ed amalgamateli bene.

3) Unite l'amido colorato e profumato al mix di citrico e bicarbonato ed amalgamate attentamente. Potete già capire in questa fase se la piccola quantità di acqua sta già facendo reazione con l'acido citrico: si sente toccando il composto ed avvicinandosi con l'orecchio!

4) E' un momento molto delicato. Amalgamate, lavorate e "impastate" con le mani. Il composto è pronto quando, stringendolo tra le mani o tra le dita, mantiene la forma e non si sbriciola. Se è troppo farinoso potete aggiungere qualche spruzzata di olio oppure di acqua (distillata, di rubinetto o idrolato) o un mix di olio e acqua. Utilizzate per questa operazione uno spruzzino. Tra una spruzzata e l'altra continuate a lavorare il composto con le mani e fate molta attenzione a non esagerare con le spruzzate: troppa acqua fa "scoppiare" le bombe, troppo olio le rende umide e potrebbero non seccare mai!

5) Riponete il composto negli stampini e pressate bene. Lasciate riposare per qualche ora, anche una notte intera. Infine sformatele e state attenti a maneggiarle perchè si sbriciolano molto facilmente.


Questa ricetta fai da te è in realtà più difficile da scrivere che da mettere in pratica!
Per realizzare questi bellissimi Fizzy Friends ci vogliono al massimo 10 minuti, ma alcuni passaggi sono veramente cruciali e il minimo errore può causare l'invasione della vostra cucina da parte di un inquietante magma effervescente!
Perciò non disperate se sbaglierete più e più volte, prima o poi troverete il mix vincente di tutti gli ingredienti ed affinerete la tecnica.

Le bombe da bagno fai da te sono uno spignatto simpatico e senza uno scopo cosmetico specifico, sono carine da usare nella vasca da bagno perchè frizzano e rilasciano il profumo con il quale le abbiamo preparate.











Per i Fizzy Friends rosa ho utilizzato due cucchiai di colorante per dolci rosso e ho aggiunto gli oli essenziali di ylang-ylang e di legno di rosa.

YYY




Per i Fizzy Friends marroni ho utilizzato invece del cacao unito a qualche goccia d'acqua ed è servito sia a colorare l'impasto, sia a profumarlo. Ho unito alla fine anche qualche goccia di olio di mandorle profumato alle mandorle di Bottega Verde e devo dire che queste bombe da bagno hanno davvero un profumo buonissimo, hanno un non so chè di esotico...


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

17 commenti:

  1. Wow Lu! Che belle! una curiosità:le foto delle tue ricette le fai tu?

    RispondiElimina
  2. COMPLIMENTI!!!! sono bellissime Lucia!!! E il procedimento perfettamente spiegato passo passo !!! Un bacione!

    RispondiElimina
  3. @ Veronica: Grazie Verooo :)
    Le foto sì, le faccio io! E' l'altra parte divertente degli spignattini... incasinarsi per fare delle foto originali! Eheheheheh
    Mi sto pentendo di non avertene portato un paio l'altra sera...

    @ Mariuccia: Grazie Maria!
    Quando mi sono venute non ci potevo credere! Finalmente dopo tanti tentativi sono venute PERFETTE! Il tuo consiglio di non aggiungere la spruzzata di troppo è stato la vera chiave di volta! :D
    Un bacio, al prossimo spignatto! ;)

    RispondiElimina
  4. spettacolooo voglio provarci. dove trovo l acido citrico?

    RispondiElimina
  5. Ciao Angela!

    Dunque, l'acido citrico è il più difficile da trovare. Si può trovare presso i produttori di vino, nei garden centre, puoi ordinarlo in farmacia o su siti internet che vendono ingredienti per cosmetici (come Farmacia Vernile, LaSaponaria, AromaZone, Gracefruit...). Io l'ho trovato invece a un prezzo molto conveniente su e-bay.
    Alcune persone riescono a fare queste palline frizzanti anche con l'acido citrico più comune, il monoidrato. Io però credo sia migliore quello anidro, cioè quello che non contiene acqua (così si evita che inizi a fare reazione durante la preparazione delle palline!).

    Fammi sapere come va! :)
    A presto e grazie per la visita!

    RispondiElimina
  6. ooog che gentiliiii =) se riesco a procurarmelo vedro di provare a farli e vi farò sapere il risultato :)))

    nottola angela

    RispondiElimina
  7. Ciao! :) Ho una domanda per voi della Tana, spero possiate aiutarmi: sto facendo le bombe frizzanti da regalare per Natale, e ho seguito questa ricetta http://www.promiseland.it/2008/06/24/palle-frizzanti-da-bagno/
    Ho sciolto il colorante nell'amido e fatto asciugare come consigliato, ho pesato bene tutti gli ingredienti: risultato bellissimo all'inizio...poi però hanno iniziato a gonfiarsi proprio come dite! :( Vedo che nella vostra ricetta non è previsto l'olio: sarà che quei 10-15 ml di liquido facciano frizzare tutto? Come fanno le polveri a stare insieme senza l'aggiunta di nessun liquido tranne poche gocce di oli essenziali? ...che delusione, sigh sob...;(
    Grazie in anticipo :) Letizia

    RispondiElimina
  8. Ciao Natadimarzo,
    mi rendo perfettamente conto che le bombe frizzanti sanno essere veramente frustranti. :(

    Dunque, a me di solito si gonfiano sempre comunque un pochino, ma ho notato che se le inserisco nello stampo e poi non le tocco più (tipo per riempire bene i buchetti o per accomodare meglio l'impasto) questo inconveniente è molto attenuato. Magari questo può esserti d'aiuto.

    Poi... le mie non prevedono l'olio, ma al punto 4 c'è scritto che se l'impasto è troppo farinoso volendo si può aggiungere qualche goccia. Ricorda però che è impossibile che sia l'olio a farle frizzare, perchè l'acido citrico reagisce con l'acqua, non con l'olio.
    Io ho deciso di non usare più l'olio perchè mi ci trovo male, preferisco UNA spruzzata di acqua, ma in dose veramente lillipuziana! Questo basta a rendere le polveri un pochino umide e adatte a riempire uno stampino. So che sembrerà strano, ma questo spruzzo e le poche gocce di olio essenziale (e l'eventuale residuo di colorante liquido) rendono il tutto fattibile. Non a caso, le bombe da bagno sono sempre farinose e tendono a sbriciolarsi, come conseguenza dell'assenza di liquidi che le possano tenere insieme.

    Quando ho imparato a farle, ho dovuto ripetere l'operazione almeno 5-6 volte, mi veniva da piangere! Però se ogni volta cerchi di correggere il tiro alla fine ti vengono. Devi solo trovare il tuo metodo migliore. E' una cosa che è successa a tutti quelli che ci provano, non disperare! :)

    Scrivimi ancora se hai bisogno di un consiglio o di conforto ;) e fammi sapere come va!

    A presto :D

    RispondiElimina
  9. Grazie mille per la tempestiva risposta :) Sono felice di non essere la sola che fa pasticci...quella creatura rosa che sembrava fatta di Big Babol e aveva vita propria era inquietantissima! Stasera mi rimetto lì con calma e ci riprovo! ;) Il dubbio sulla solubilità dell'acido citrico nell'olio mi era venuto, infatti ho visto molte ricette anche in video che ne usano senza problemi grosse quantità. A questo punto penso proprio che il problema sia il colorante: l'ho pestato ben bene con l'amido ormai due giorni fa ma durante la preparazione ho notato che c'era ancora qualche grumetto di colore...secco, però non so, forse è lui il responsabile. Non mi resta che ridurre l'olio, setacciare l'amido colorato e tentare ancora.
    Se riesco nell'impresa sarai la prima a saperlo, a presto! ;)

    RispondiElimina
  10. ...forse forse ce l'ho fatta! :)
    Dopo il primo tentativo disastroso ho provato a non aggiungere praticamente olio: non è ancora la ricetta che fa per me,almeno da principiante,perché le palline si sbriciolavano subito appena sformate, quelle che sono riuscite sono molto fragili ma molto carine.
    Comunque, colpevole trovato, e menomale perché rischiavo l'esaurimento! Oggi ho provato a sostituire la polverina d'amido colorato con spezie e altri coloranti naturali in polvere, (quindi niente acqua, neanche "da lontano"!)e ho usato la quantità d'olio iniziale: l'impasto si compattava molto più facilmente e non ho avuto problemi di lievitazione, sono uscite delle bellissime palline! :) Quindi a quanto pare l'amido colorato coi coloranti liquidi non era asciutto del tutto, ecco perché quel mostro rosa! :) Grazie mille per i tuoi consigli, spero di mostrarti presto il risultato da me ;)

    A presto

    RispondiElimina
  11. Evviva!!!
    Dai dai dai che ci sei quasi! Sono contenta che l'esaurimento nervoso sia stato scongiurato! Ahahahah :D
    Aspetto delle foto!

    A presto :)

    RispondiElimina
  12. Ce l'ho fatta davvero! Ho regalato bath bombs a tutti per Natale...e a quanto mi dicono frizzano :) Se ti va passa da me a dare un'occhiata :)
    Ancora grazie per il supporto, eheh, e buone feste a voi della Tana! :D

    RispondiElimina
  13. Ciao Letizia, ho appena guardato il tuo post: direi che sono riuscite perfettamente!
    Sono contenta di esserti stata d'aiuto, evviva la solidarietà tra piccole spignattare! :D

    A presto, buone feste!

    RispondiElimina
  14. L'acido citrico si può trovare in farmacia

    RispondiElimina
  15. ma che carine!
    le devo fare, oggi ho comprato l'acido citrico!

    RispondiElimina
  16. E se vi avanza acido citrico, potete usarlo per milioni di altre cose !!! http://blog.lecobottega.it/?s=acido+citrico

    RispondiElimina

Ti potrebbero anche interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...